Come fare per.. Famiglia


separazione giudiziale
Scheda aggiornata al 14/07/2018
DOVE

 l ricorso viene depositato al Tribunale - Ruolo Generale Civile -11° piano - stanza 32

Orario: lunedì – venerdì ore 9,00 – 13,00 (13,30 atti urgenti) sabato 9,00 – 12,00 solo atti urgenti

VEDI ORARIO ESTIVO

COS'E'

E' una procedura che consente la separazione dei coniugi a richiesta di uno solo di essi.

CHI

Uno dei coniugi chiede (con ricorso) la separazione giudiziale al Presidente del Tribunale del luogo dell’ultima residenza comune dei coniugi ovvero del luogo in cui il coniuge convenuto ha residenza o domicilio. Per questa pratica è necessario che i coniugi si rivolgano ad un avvocato.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 706 sgg. cod. civ.

COME

La separazione giudiziale termina con una sentenza. I coniugi possono chiedere il divorzio dopo un anno  dalla prima udienza presidenziale di separazione (quando sono autorizzati a vivere separati).

COSTO

 Contributo unificato € 98,00
 Tutti gli atti, i documenti ed i provvedimenti relativi al procedimento di separazione personale sono esenti da imposte di registro, bollo, ipotecarie, catastali ed INVIM, non è dovuto il deposito forfettario per l’iscrizione a ruolo [ora contributo unificato] (sentenza Corte Costituzionale n. 154/99).
VEDI   Circolare Agenzia Entrate 2/E del 21/02/2014

DOCUMENTI

Al ricorso vanno allegati i seguenti documenti (da richiedersi “uso divorzio”) in carta semplice:

  • estratto atto di matrimonio da richiedere nel Comune dove il matrimonio è stato celebrato
  • certificato di residenza;
  • stato di famiglia;
  • ultime tre dichiarazioni dei redditi
  • Scheda ISTAT compilata (il modello può essere ritirato presso l’URP o presso la Cancelleria Sezione Famiglia – piano 6 stanza 72 - 76)  
    Per avere COPIE di DIVORZI E SEPARAZIONI (sentenze e verbali) vedi TABELLA
SPESE STRAORDINARIE

La Sezione IV Famiglia, nella riunione del 15/09/2016,  ha  espresso il proprio orientamento uniforme in relazione alle spese straordinarie per il mantenimento dei figli, chiarendo quali tra dette spese richiedono il  preventivo  accordo tra i genitori e quali no.

Vedi protocollo